La Plata: anatomia di un quadrato

casco-urbano-la-plata
Visuale aerea della città

La Plata è una città costruita a tavolino: è un quadrato perfetto diviso da due diagonali che si incrociano nella piazza principale, Plaza Moreno, su cui si affacciano sia la Cattedrale che il Municipio. Ogni sei “cuadras” (isolati) c’è una piazza con un giardino o parco, il che la rende estremamente verde e anche in giornate torride come queste non è difficile trovare un po’ di sollievo all’ombra di un albero. É una città giovane, se comparata con quelle europee: viene fondata il 19 novembre 1882 dal Governatore della Provincia di Buenos Aires, Dardo Rocha, allo scopo di delocalizzare gli enti governativi provinciali dalla Capitale Federale, rendendola così capoluogo di provincia. Lo stile vagamente parigino di molti edifici pubblici non è casuale: l’architetto incaricato di realizzarli, a cui si deve tra l’altro anche l’imponente Cattedrale, è Pedro Benoit, figlio di un famoso progettista francese.

DCIM103GOPRO
Gli interni della cattedrale

Sono gli immigrati, in gran parte italiani e spagnoli, a costruire La Plata: data la necessità di manodopera, molti di loro si spostarono qui da Buenos Aires (da cui dista solo un’ora) e vi restarono, mettendo su famiglia e creando comunità legate alle tradizioni, al cibo e alla lingua del Paese di origine, come ben raccontano i pannelli esplicativi del museo della Cattedrale. Questa è in stile neogotico francese ed è la più grande del Sud America e una delle più importanti del mondo, venne inaugurata ufficialmente negli anni ’30 ma è stata terminata solo nel 2006. Salendo in ascensore si gode un panorama invidiabile del centro da 63 metri di altezza. Al piano sotterraneo sono esposti quadri, gioielli, mosaici su vetri donati dagli artisti che parteciparono ai vari laboratori patrocinati dalla Fondazione Cattedrale.

DCIM103GOPRO
Visuale della Plaza Moreno dalla cattedrale

La Plata è anche una città universitaria: vanta il Museo più importante dell’America Latina, erroneamente definito di Scienze Naturali, visto che contiene anche interessanti reperti appartenenti alle popolazioni indigene di queste zone e un’area dedicata all’Antico Egitto. Per gli amanti di Jurassic Park è d’obbligo la visita alle sale con le ricostruzioni degli scheletri dei dinosauri, molti dei quali sono stati ritrovati proprio in Argentina. Noi siamo stati fortunati perché abbiamo partecipato a un interessante visita guidata; inoltre, siccome il martedì l’ingresso è gratuito, il museo era pieno di visitatori, in gran parte bambini che manifestavano chiassosamente il proprio entusiasmo. Il museo si trova immerso nel cosiddetto “Bosque”, un enorme parco dotato anche di zoo, osservatorio astronomico, giardino botanico, oltre a un delizioso laghetto, e circondato dalle varie facoltà universitarie.

DSCN7158

Un’ulteriore attrattiva cittadina è la Casa Curutchet, progettata dall’architetto Le Corbusier, ambientazione del film “El hombre de al lado”. Da quanto abbiamo visto finora, La Plata è una città vivibile, europea e al tempo stesso con una forte personalità argentina, dove la particolarità è che le strade non hanno nomi ma solo numeri: mi costa ancora un po’ abituarmi a dire cose tipo “si trova in calle 9, tra la 47 e la 48”!

Valentina 03/03/2016

DSCN7173DSCN7123DCIM103GOPRODSCN7194

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...